La Lum de Roisc

Segui anche il nostro blog!!

lavitaaroisc.blogspot.it       

potrai trovare qualche input interessante come questo: 

"Nella casa del Padre mio vi sono molte dimore"

estate007

dove è la tua casa?

Per  info 

340 4118323 oppure scrivi a
info@lalumderoisc.it
www.lalumderoisc.it




Affidamento al Cuore

Immacolato di Maria.

 

Consacrazione Regina dell'Amore

I nostri Partner

Come ogni febbraio a Sanremo si è svolto il Festival della canzone italiana,per la sua 61° edizione.

 

Per la città rappresenta l’evento per eccellenza, la manifestazione più importante e per la quale la città si è resa famosa anche a livello mondiale.

Da sanremese doc amo il Festival non solo come rappresentazione canora ma anche per l’atmosfera che porta con sé, i colori, i profumi, i suoni di una città che cambia aspetto e diventa più giovane.
Le strade si riempiono di manifestazioni, di risate, di concerti improvvisati e di ragazzine che aspettano il proprio idolo davanti agli alberghi o davanti all’Ariston. Ore di attesa per un solo autografo o una foto strappata con qualche VIP o anche solo per urlare il suo nome e farsi notare. Il Festival è anche questo.
Non è solo quello che si vede in televisione, quelle cinque serate di 20 ore in cui i cantanti gareggiano per vincere e i presentatori intrattengono ospiti internazionali con l’ironia di chi viene scelto proprio per questa sua qualità. Il Festival è anche le ore di prove cui l’orchestra si sottopone insieme a tutto lo staff, è il riempirsi delle strade di turisti che con stupore si lasciano trasportare dalla magia che avvolge la città.
Quest’anno è stato condotto da Gianni Morandi che, con la sua simpatia e la sua semplicità ha saputo rendere il 61° festival uno dei più belli mai realizzati, nel quale prima veniva la gara canora e dopo venivano i presentatori, lasciando grande spazio ai cantanti come non succedeva da tempo.
Nelle precedenti edizioni, infatti, il pubblico durante le cinque lunghe ore si annoiava facilmente sentendo parlare i presentatori di continuo, ma quest’anno la musica ha unito galleria e platea con un livello nettamente superiore rispetto alle canzoni degli anni precedenti. Meritano accenno anche i vestiti che le bellissime Elisabetta Canalis e Belen Rodriguez hanno indossato durante tutte le serate scatenando l’invidia di milioni di donne! Le due presentatrici si sono mostrate all’altezza del nostro grande palco rispondendo, così, a coloro che non credevano nel loro talento e non le reputavano pronte ad una manifestazione di così grande importanza.
Ai lati positivi aggiungerei un solo lato negativo e cioè il traffico che inevitabilmente il Festival porta con sé, a causa dei centinaia di turisti nonché della presenza dei camion della Rai e delle Radio più importanti d’Italia. Scendendo in moto il problema però è bello che risolto!

Ogni anno è sempre bello appassionarsi alle canzoni che i cantanti scrivono durante tutto l’arco dell’anno con grande impegno vista la serietà e l’importanza che dà il titolo di vincitore del Festival di Sanremo, così come è bello lasciarsi trasportare dall’allegria che si respira nelle strade, dove i giornalisti intervistano chiunque capiti sotto tiro, le Radio permettono alla gente di vedere i propri beniamini durante le ‘chiacchierate’ delle dirette e dove non è difficile incontrare i VIP per le strade che tornano a riposare negli alberghi o si recano nei ristoranti più buoni della città per ritemprarsi con pesce fresco e pizza.
Anche lo spazio che viene dato ai giovani durante le giornate della manifestazione è molto importante, forse ancora di più della gara tra i Big perché lì vengono scoperti i nuovi talenti che sentono la gara ancora di più e, spesso, si lasciano trascinare dall’emozione giustificata. (basti pensare ai Modà, arrivati secondi poi in questa 61°edizione).

Il Festival è una grande risorsa per la città di Sanremo che, forse, dovrebbe trasferire un po’ dei colori, dell’allegria, dei profumi che si respirano nella settimana che va dal 16 al 20 febbraio nella sua quotidianità che, solitamente, non è così vivace. Per ora limitiamoci a questi sette giorni all’anno, a questa ventata di vita improvvisa, proprio come solo una magia sa fare.

Esther Gatti

COMUNITA'

FIGLI DEL SACRO CUORE DI GESU'

EVENTO IMPORTANTE

11.06.2017

http://figlidelsacrocuore.it/

PRIMI VOTI PRONUNCIATI DA GLORIA MEDEI

PER ENTRARE NELLA COMUNITA' DEI CONSACRATI

FIGLI E FIGLIE DEL SACRO CUORE DI GESU'.

Il suo nuovo nome è Gloria, Gioia della Croce

Only Light

Comunicare, esprimere, trasmettere... noi siamo pronti e voi?

Passa a trovarci nel nuovo negozio di Soraga!

Light & Joy

Scopri anche tu il piccolo mondo di Light and Joy!

www.lightandjoy.eu

Fassa a Parte

 

Per le tue vacanze in Val di Fassa: 
www.fassaaparte.it