La Lum de Roisc

Segui anche il nostro blog!!

lavitaaroisc.blogspot.it       

potrai trovare qualche input interessante come questo: 

"Nella casa del Padre mio vi sono molte dimore"

estate007

dove è la tua casa?

Per  info 

340 4118323 oppure scrivi a
info@lalumderoisc.it
www.lalumderoisc.it




Affidamento al Cuore

Immacolato di Maria.

 

Consacrazione Regina dell'Amore

I nostri Partner

L’UOMO NON HA SCONFITTO L’UOMO


Ho sempre pensato che se succede un incidente chiamano l’ambulanza, se uno rimane attaccato a penzolare su di una parete rocciosa chiamano il soccorso alpino, se c’è un incendio chiamano i pompieri. Eventuali feriti finiscono all’ospedale e se necessario gli  fanno un intervento, ma tanto non c’è problema perché ci sono i medici, i chirurghi che sanno fare il loro lavoro. Punto. Stop. E ovviamente l’operazione andrà bene perché  tutte le attrezzature sono le più moderne, tecnologicamente al top e di sicuro se ci saranno dei problemi, come ad esempio un’emorragia, sicuramente andrà tutto bene tanto di sangue ce n’è. Di sangue ce n’è.
Ma come?
Come fa uno che sta morendo ad avere sangue in abbondanza? Grazie alla trasfusione. Pensandoci un attimo la cosa della riserva di sangue a portata di mano grazie ad un donatore  non è così logica. Non è scontato. Se ci pensiamo un attimo, è grazie a centinaia anzi migliaia donatori che molte persone riescono a uscire vivi dalla sala operatoria oggi oppure che malati gravi riescono a condurre una vita “normale”.

L’importanza di donare il sangue non è un concetto che entra dentro facilmente solo perché si ha un parente in famiglia che lo fa; certo, avere qualcuno che lo sta facendo e vive accanto a te aiuta ad entrare in confidenza con l’argomento, ma di certo non convince una persona esterna. Scommetto che questo pensiero a nessuno di noi passa per primo quando ci si alza la mattina dal letto.
Eppure la donazione volontaria è un fatto importantissimo perchè oltre a monitorare la salute  aiuta a vivere secondo uno stile di vita sano, regolare e sicuro.
Per donare il sangue è infatti necessario avere determinati requisiti indispensabili (es. non avere malattie veneree di vario tipo) considerando il fatto che si va a donare una parte di sè che andrà a salvare la vita ad un’altra persona.
Ci si può rendere conto dell’importanza assoluta che ha la donazione di sangue semplicemente pensando che per un intervento in chirurgia possono essere utilizzate per un paziente più di 70-80 sacche di sangue (1 sacca=450 ml) e che molto del sangue che attualmente di dona, anche in Trentino, non va a coprire le esigenze ematiche di chirurgia e medicina generale trentina ma anche della Sardegna, Sicilia e di altre regioni del sud Italia dove il numero di donatori è molto inferiore a causa di una “malattia”: la talassemia.

E’ fondamentale quindi donare il sangue, non solo perchè chi ha la fortuna di stare bene ha la possibilità di rendersi conto della bellezza del poter regalare un pezzo di sè all’altro, ma anche perchè, e questo è la vera sfida di oggi, il sangue non si può creare artificialmente.

Questo vuol dire che l’uomo non ha sconfitto l’uomo ovvero l’uomo ha bisogno dell’uomo.
L'uomo non è autosufficente.
La tecnologia non ha ancora avuto il sopravvento sul corpo umano e l’uomo ancora una volta si è dimostrato e deve ancora dimostrarsi, in una forma più responsabile, una risorsa inesauribile di solidarietà e fratellanza, pronto all’aiuto al prossimo.

Per qualsiasi informazione potete visitare il sito www.avis.it

COMUNITA'

FIGLI DEL SACRO CUORE DI GESU'

EVENTO IMPORTANTE

11.06.2017

http://figlidelsacrocuore.it/

PRIMI VOTI PRONUNCIATI DA GLORIA MEDEI

PER ENTRARE NELLA COMUNITA' DEI CONSACRATI

FIGLI E FIGLIE DEL SACRO CUORE DI GESU'.

Il suo nuovo nome è Gloria, Gioia della Croce

Only Light

Comunicare, esprimere, trasmettere... noi siamo pronti e voi?

Passa a trovarci nel nuovo negozio di Soraga!

Light & Joy

Scopri anche tu il piccolo mondo di Light and Joy!

www.lightandjoy.eu

Fassa a Parte

 

Per le tue vacanze in Val di Fassa: 
www.fassaaparte.it